Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione
logotype
Benvenuto, Ospite

ARGOMENTO: Stalking

Stalking #545

  • filo
  • Avatar di filo
  • OFFLINE
  • Messaggi: 6
Gentilissimo Avvocato, sono una ragazza di 27 anni, 6 mesi fa ho denunciato un uomo per stalking perchè mi faceva 100 squilli al giorno, veniva sul posto di lavoro a urlare e minacciarmi, mi faceva le scritte sui muri, mi inviava messaggi di minaccia dove diceva che me l avrebbe fatta pagare, dopo le misure cautelari non poteva più chiamarmi così ha cominciato ad usare le cabine telefoniche mi chiamava la notte e con voce camuffata mi diceva di non parlare poi non ho capito bene ma dopo la mia ultima denuncia sembra che i carabinieri ci hanno riparlato perchè mi chiamarono dicendomi che non mi avrebbe più dato fastidio, ora sono passati 6 mesi mi hanno detto che a breve mi arriverà la notifica che si sono concluse le indagini e poi ci sarà il processo, io non so molto di leggi ma avevo letto che per stalking si rischia dai 6 mesi ai 4 anni di carcere e quindi speravo che si facesse non dico chissà quanto ma almeno qualche mese in carcere ma solo per fargli capire che non può fare come vuole lui perchè so che ha perseguitato altre ragazze non sono la prima ma che queste non l hanno denunciato, inoltre lui disse che non gli importava se lo avessi denunciato perchè ha i soldi e paga tutti quindi se gli facessero fare almeno qualche mese di carcere forse capisce che non è così ma i miei amici mi hanno detto che in carcere non ci finisce mai nessuno per questi reati e stavo cercando di capire se è vero ma non riesco a trovare nulla quindi volevo chiedere a lei.. è vero che in carcere sicuro non ci va? e se così fosse perchè ho fatto denuncia e perchè si fa un processo se in carcere comunque non ci va? grazie mille spero di ricevere al più presto una risposta perchè ormai ci penso di continuo. cordiali saluti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Stalking #549

Gentilissima Filo,
grazie per avere scritto e condiviso la tua storia e la tua esperienza personale.
Il reato di atti persecutori (stalking) è entrato a far parte del nostro ordinamento nel 2009 quando nel codice penale è stato introdotto l'art. 612 bis cercando di dare una risposta sanzionatoria appropriata alle condotte che fino ad allora venivano inquadrate in altri meno gravi delitti ( ad esempio molestie, violenza privata, minaccia etc....).
In seguito alla Tua denuncia querela la Procura della Repubblica competente ha aperto un fascicolo ed il Pubblico Ministero incaricato dell'indagine avrà provveduto, tramite anche le forze dell'ordine, a raccogliere tutti gli elementi ( le prove) che serviranno a promuovere l'azione penale nei confronti dell'indagato. Chiuse le indagini, il Pubblico Ministero, presumibilmente chiederà il rinvio a giudizio dell'indagato e successivamente si svolgerà il procedimento a suo carico nel quale il Pubblico Ministero chiederà che venga condannato e punito in base ai reati che avrà commesso. Sarà poi il Giudice, in ragione di quanto emergerà nel corso del processo, ad emettere la sentenza stabilendo in caso di condanna, la relativa pena.
In qualità di parte offesa (vittima) hai dei diritti, facoltà e tutele pertanto Ti consiglio di rivolgerti sin da ora ad un legale che possa, esaminata nello specifico la Tua situazione, consigliarti al meglio ed assisterti eventualmente anche durante il procedimento nel quale avrai diritto, sussistendone i presupposti, a costituirti parte civile e chiedere, fra l'altro, il risarcimento dei danni che hai subito.
Rivolgiti al più presto ad un professionista che, esaminato il Tuo caso specifico, Ti darà tutti i chiarimenti e pareri necessari.
Se vorrai, ci racconterai l'evolversi della vicenda.
Cordialmente,
Michela
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Stalking #550

  • filo
  • Avatar di filo
  • OFFLINE
  • Messaggi: 6
La ringrazio tantissimo per la risposta, io già mi sono rivolta ad un avvocato diversi mesi fa ma questo perchè non riuscivo ad ottenere le misure cautelari e io avevo paura perchè lui continuava a minacciarmi, ma dopo una lettera dell avvocato sono arrivate subito le misure cautelari quindi presumo che la lettera ha fatto muovere le cose, in quell occasione l avvocato mi ha chiesto se volevo essere difesa da lui e che poteva farlo gratuitamente sfruttando il gratuito patrocinio così ho accettato e gli dissi che volevo anche costituirmi parte civile perchè vorrei provarle tutte per fargli pagare quello che mi ha fatto perchè comunque mi ha rovinato la vita, ora ho sempre paura di uscire da sola e non credo che mi passerà mai questa paura quindi vorrei che pagasse per quello che mi ha fatto, comunque dicevo in quell occasione l avvocato mi fece firmare delle carte e poi non ho saputo più nulla perchè quelle rare volte che mi risponde mi dice che la cosa è lunga e poi piano piano si risolve ma non mi da spiegazioni, forse perchè è davvero così che in carcere sicuro non ci va? non c'è una minima speranza che possa scontare qualche mese in carcere giusto? mi piacerebbe tanto saperlo in modo da non rimanere delusa, spero tanto di ricevere una risposta, grazie ancora, cordiali saluti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Stalking #551

Gentilissima Filo,
posso comprendere il tuo stato d'animo così come i tuoi dubbi e le tue perplessità. I tempi, diciamo così "procedurali/processuali", raramente coincidono con quelli delle persone coinvolte, soprattutto delle "vittime". Rivolgiti nuovamente al professionista che Ti assiste per sviscerare tutti i tuoi dubbi e perplessità, saprà certamente darti tutte le risposte che cerchi conoscendo nello specifico tutti gli aspetti del Tuo caso.
Cordialmente,
Michela
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Stalking #609

  • filo
  • Avatar di filo
  • OFFLINE
  • Messaggi: 6
Gentile Avvocato ho assolutamente bisogno di un consiglio spero tanto che mi risponda al più presto, allora un giorno ho incontrato il maresciallo che segue il mio caso, mi disse che a maggio si sarebbero chiuse le indagini ma oggi stiamo al 9 luglio e io non ho ricevuto nessun avviso, il mio avvocato non mi risponde io ho paura che tutto viene archiviato perchè nessuno sollecita, perchè altrimenti come mai ancora non ho ricevuto l avviso? ho letto su internet che il fascicolo può anche essere dimenticato per anni ma possibile? cosa dovrei fare? un mio amico che è avvocato mi ha detto che devo fare una domanda per sapere a che stanno le indagini se sono state chiuse ma io non so come procedere forse dovrebbe farlo il mio avvocato ma faccio fatica a parlarci, cosa posso fare? c'è il rischio che dimenticano la storia e lui resti impunito? la prego mi aiuti. grazie cordiali saluti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Stalking #611

Gentilissima Filo,
mi rammarico del fatto che Tu non riesca ad ottenere le risposte che cerchi e le informazioni che, magari, allevierebbero le Tue paure.
Ti consiglio di chiedere un appuntamento all'avvocato che hai nominato il quale, in quanto appunto Tuo legale, potrà spiegarTi non solo le varie fasi del procedimento da Te avviato fugando i Tuoi dubbi, ma anche ottenere, se non già in suo possesso, dagli uffici competenti le informazioni necessarie sullo stato del fascicolo.
Presumo che il Tuo amico avvocato ( che se ho ben compreso non è quello che Ti assiste), Ti avrà spiegato ed informato anche del fatto che, qualora lo desiderassi e decidessi di farlo, in qualsiasi momento, hai la facoltà di revocare l'avvocato che hai scelto e nominarne un altro.
Cordialmente,
Michela
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Stalking #613

  • filo
  • Avatar di filo
  • OFFLINE
  • Messaggi: 6
La ringrazio tantissimo per la risposta, questa mattina è arrivata la posta e finalmente è arrivata la notifica dal tribunale, c è scritto che è stato disposto il giudizio immediato ed è stata fissata la prima udienza a settembre, il mio amico avvocato mi ha detto che se hanno chiesto il giudizio immediato vuol dire che il fatto è grave, il reato è 612 bis comma 1 e 2, per quanto riguarda il mio avvocato mi ha risposto finalmente dicendo che la prossima settimana ci vediamo e mi costituisco parte civile, spero di arrivare viva all'udienza e di poter raccontare come andrà a finire. grazie ancora buona giornata
Ultima modifica: da filo. Motivo: Non avevo terminato la risposta
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Stalking #614

Carissima Filo,
usa la tenacia e determinazione che hai dimostrato fino ad ora per proseguire ed affrontare anche i prossimi mesi ed il processo.
In bocca al lupo, attendo Tue notizie.
Un abbraccio,
Michela
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

Stalking #629

  • filo
  • Avatar di filo
  • OFFLINE
  • Messaggi: 6
Salve mi scuso se la disturbo ancora, vorrei chiederle una cosa che non mi ha saputo spiegare il mio avvocato, è passato 1 mese dalla notifica che le indagini sono state chiuse e che si procede con il giudizio immediato, il mio avvocato mi ha detto che l imputato può chiedere il patteggiamento e questo c'è anche nella notifica poi ho letto che il patteggiamento si chiede entro 15 giorni dalla notifica quindi avrebbe dovuto farlo già 15 giorni fa ma ad oggi dopo 1 mese non risulta che vogliono patteggiare, manca 1 mese al processo io volevo sapere se a questo punto mi devo aspettare che il processo si farà oppure c'è ancora la possibilità che mi faranno sapere del patteggiamento e verrà annullata l udienza? è davvero brutto non sapere come funzionano tutte queste cose e vivere così senza sapere cosa succederà, ho cercato su internet ma come al solito non trovo mai nulla, aspetto con ansia una risposta. grazie cordiali saluti.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Powered by Forum Kunena
© 2008 - 2016 Fondazione Pangea Onlus